Il Capodanno Cinese

Tra il suono di petardi se ne va il vecchio anno, E la brezza primaverile porta calore al vino Tusu. Su innumerevoli porte appaiono nuovi portafortuna in legno di pesco, Al posto di quelli vecchi, le case sono immerse nel sole del mattino.
by Wang Anshi (1021-1086)
New Year’s Day

Numerose poesie hanno descritto la notte del Capodanno cinese fin dai tempi antichi in Cina. Nella poesia di cui sopra, Wang Anshi ha descritto i significati culturali di questa festa.

Il Festival di Primavera, o il Capodanno cinese, rimane la festa più importante e gioiosa in Cina. Questo è il momento in cui i cinesi accolgono il nuovo anno lunare secondo il calendario lunare cinese. Il clima di festa si spande nell’aria dal 23° giorno del 12° mese lunare e si conclude solo nel secondo giorno del 2° mese lunare. Il culmine della festa avviene dalla vigilia del Capodanno cinese fino al Festival delle Lanterne.

Alla vigilia del nuovo anno cinese, le persone tornano a casa per riunirsi in famiglia. I bambini, che non vedono l’ora di festeggiare il giorno di Capodanno, stanno svegli tutta la notte, ridendo allegramente. Tutti i membri della famiglia rimangono svegli fino a dare il benvenuto al nuovo anno, esprimendo speranze e desideri per un futuro migliore.

Gli ultimi giorni del 12° mese lunare cinese

IL 23° GIORNO DEL 12° MESE LUNARE

Questo giorno, comunemente noto come xiaonian, è l’occasione principale per adorare il Dio della Cucina.

La leggenda vuole che in questo giorno il Dio della Cucina riporta tutti gli affari terreni all’Imperatore di Giada, la più alta divinità nel pantheon cinese. Per questo motivo la gente mette caramelle e frutta davanti alla statua del Dio della Cucina; poi, mettendo del miele sulla sua bocca, la gente spera che possa portare loro fortuna.

Questo è anche un giorno per mangiare jiaozi (ravioli) e Zaotang (un tipo di zucchero d’orzo utilizzato nell’adorazione del Dio della Cucina), che è dolce e croccante.

IL 24° GIORNO DEL 12° MESE LUNARE

Sin dai tempi antichi, i cinesi hanno osservato l’abitudine di pulire le loro case il 24 ° giorno del 12° mese lunare.

In cinese, il carattere “Chen” (letteralmente “polvere”) ha lo stesso tono e pronuncia come il termine “vecchio”. Quindi, spolverare significa simbolicamente spazzare via il vecchio e tutto ciò che questo comporta, e inaugurare il nuovo. In questo giorno, ogni famiglia pulisce mobili, biancheria da letto e utensili, spazza via ragnatele e bonifica fossi e canali.

IL 27° GIORNO DEL 12° MESE LUNARE

In questo momento, vengono preparati i piatti per il nuovo anno lunare. I nativi di Pechino cucinano galli, e altri tipi di carne, si lavano e si cambiano i vestiti come a volersi liberare del vecchio e dello sporco.

Infatti, si dice che fare il bagno in questo giorno aiuta a rimuovere qualsiasi sfortuna o malattia presa nel corso dell’anno, esprimendo il desiderio di salute e felicità future.

IL 28° GIORNO DEL 12° MESE LUNARE

In questo giorno e durante il successivo, i nativi Pechino cuciono a vapore sufficienti fagottini per sfamare tutta la famiglia per circa una settimana. Questi fagottini sono chiamati genianchi (da mangiare l’anno successivo), e sono decorati da punti rossi, simboli di buona fortuna.

Durante il Festival di Primavera, i metodi di cottura come il vapore, la frittura e la cottura in forno sono generalmente evitati, poichè “vapore” ha la stessa pronuncia di “controversia”, “frittura” di “lite” e “esplodere”, mentre “cuocere” è simile a “cadere”. Per quanto riguarda i pechinesi, essi si astengono dall’utilizzare il fuoco per cucinare dal primo al quinto giorno del primo mese lu

La vigilia del Capodanno cinese

Chuxi, o la vigilia del Capodanno cinese, cade l’ultimo giorno (il 29° o il 30° giorno) del 12° mese lunare. In questo periodo, la gente scoppia petardi, partecipa a cene di riunione in famiglia, rimane sveglia fino a tardi o per tutta la notte, e regala ai bambini un “dono in denaro”.

Chuxi è il periodo delle riunioni di famiglia, dell’addio al vecchio e di accoglienza del nuovo in mezzo a un clima di festa.

I primi giorni del 1° mese lunare cinese

IL 1° GIORNO DEL 1° MESE LUNARE

Le persone iniziano la giornata facendo scoppiare petardi, una pratica nota come kaimen paozhang (petardi per aprire la porta). Le persone si scambiano anche gli auguri per il nuovo anno lunare.

Secondo la leggenda, questo è anche il “compleanno” della scopa delle famiglie, il cui utilizzo è vietato in questo giorno per prevenire perdite finanziarie o altre disgrazie.

IL 2° GIORNO DEL 1° MESE LUNARE

In tempi antichi, una donna sposata era solita tornare a casa dei genitori il 2° giorno del 1° mese lunare e questo è diventato a poco a poco una consuetudine. Infatti, in questo giorno, una donna e suo marito portano i regali a casa dei genitori; di conseguenza, questa data è conosciuta come il “giorno per accogliere il genero”.


IL 3° GIORNO DEL 1° MESE LUNARE

La leggenda vuole che i topi si sposino in questo giorno, e, quindi, le persone vanno a letto presto la sera, in modo da non disturbare il loro matrimonio. Questa leggenda è il tema di alcuni disegni cinesi riprodotti su carta ritagliata, una forma tradizionale di arte decorativa, utilizzata come segno di buon auspicio durante feste e celebrazioni.

La sera di questo stesso giorno, le mamme raccontano la leggenda ai loro figli, e obbligano i piccoli ad andare a letto presto per ascoltare la musica delle nozze.

IL 4° GIORNO DEL 1° MESE LUNARE

Un mito cinese racconta di come la dea Nüwa creò sei animali domestici (gallo, cane, maiale, capra, bue e cavallo), dal 1° al 6° giorno del 1° mese lunare.

Il 4° giorno è conosciuto come il “giorno della capra”, durante il quale le persone accolgono il ritorno del Dio della Cucina al mondo terreno.


IL 5° GIORNO DEL 1° MESE LUNARE

Questo giorno è comunemente noto come powu, un giorno in cui molti tabù possono essere infranti. Di mattina, le case vengono pulite, i rifiuti domestici gettati via, e i petardi scoppiati per scacciare la sfortuna e la povertà.

Inoltre, ogni famiglia a Pechino cucina e mangia jiaozi. L’impasto simboleggia le bocche del popolo e impastare rappresenta l’atto di impedire loro di pronunciare parole malvagie.


IL 6° GIORNO DEL 1° MESE LUNARE

Tradizionalmente, i negozi riaprono il 6° giorno del 1° mese lunare, dopo una vacanza dal 1° al 5° giorno. La mattina di questo giorno, il personale del negozio fa scoppiare petardi per creare un’atmosfera dinamica, pronto per la riapertura.

Questa usanza è cambiata a Pechino. Tuttavia, la gente del posto ancora scoppia petardi la mattina per rimarcate la riapertura dei mercati.


IL 15° GIORNO DEL 1° MESE LUNARE

Questa data corrisponde al Festival delle Lanterne e si distingue per la prima luna piena del nuovo anno lunare. È noto anche come il Yuanxiao o Shangyuan Festival. Le famiglie si riuniscono per ammirare la luna e per cercare di risolvere indovinelli scritti sulle lanterne.

A Pechino, durante il festival, i visitatori e gli abitanti locali prendono parte a una grande varietà di attività tradizionali.

Lo zodiaco cinese

Quando si incontra un nuovo amico, i cinesi tendono a parlare di Shuxiang, ovvero ciò che indica l’anno di nascita lunare di una persona e quindi uno tra i 12 animali dello zodiaco cinese. Personificato dagli antichi cinesi, ogni animale rivela in parte il carattere di una persona o anche il destino, rispecchiando alle 12 costellazioni del West.

Lo zodiaco cinese è un modo distintivo per calcolare gli anni e può essere fatto risalire al regno di Huangdi, o Imperatore Giallo. Osservando il movimento del sole e il comportamento dei 12 animali, gli antichi cinesi collegarono questi animali con i 12 Rami Terrestri.

Lo zodiaco cinese ed i miti che ispira hanno avuto una profonda influenza su storia, arte e cultura cinese, ma anche abbigliamento, ristorazione e festività.

IL TOPO
Anni del Topo: 1900-1912-1924-1936-1948-1960-1972-1984-1996-2008

Le persone nate nell’anno del Topo sembrano essere oneste, franche, semplici, sensibili, impetuose e competenti, ma sanno anche essere gentili, delicate e attente. Sono curiose di conoscere il sesso opposto e desiderose di rendere felici gli altri.

IL BUE
Anni del Bue: 1901-1913-1925-1937-1949-1961-1973-1985-1997-2009

Le persone nate in questi anni sono oneste, semplici, laboriose e coraggiose. Si pensa che queste persone siano anche pazienti, persistenti, tenui, riservate, con i piedi per terra e testarde. Con una mente indipendente, non sono facilmente influenzabili dalle opinioni degli altri e hanno le idee chiare su ciò che è giusto e sbagliato, e su ciò che l’amore e l’odio.

LA TIGRE
Anni della Tigre: 1902-1914-1926-1938-1950-1962-1974-1986-1998-2010

I nati nell’anno della Tigre sono coraggiosi, generosi e gentili, sempre pronti ad aiutare gli altri. Essi sono anche desiderosi di costruirsi una buona reputazione. I cinesi usano spesso espressioni come Huhushengwei (andare avanti con la vitalità di una tigre) e Shenglong Huohu (audace come un drago e vivace come una tigre) per descrivere un uomo, e Hutou Hunao (forte e bello come una piccola tigre) per descrivere un bambino.

IL CONIGLIO
Anni del Coniglio: 1903-1915-1927-1939-1951-1963-1975-1987-1999-2011

I nati nell’anno del Coniglio sono audaci, ottimisti e sensibili.

IL DRAGO
Anni del Drago: 1904-1916-1928-1940-1952-1964-1976-1988-2000-2012

I nati nell’anno del Drago sono risoluti ma di mentalità aperta. Hanno un forte senso della giustizia e sono sempre pronti ad aiutare i deboli. La loro personalità è dunque adatta a quella di leader.

IL SERPENTE
Anni del Serpente: 1905-1917-1929-1941-1953-1965-1977-1989-2001-2013

I nati nell’anno del Serpente sono tranquilli e sensibili. Pur essendo riflessivi, essi sono in grado di reagire e agire rapidamente. Essi hanno anche buon gusto.

IL CAVALLO
Anni del Cavallo: 1906-1918-1930-1942-1954-1966-1978-1990-2002-2014

I nati nell’anno del Cavallo si pensa che siano idealisti, passionali, socievoli ed eroico.

LA CAPRA
Anni della Capra: 1907-1919-1931-1943-1955-1967-1979-1991-2003-2015

Generalmente, coloro che sono nati nell’anno della Capra hanno un temperamento dolce, un forte senso di pietà filiale e sono tenaci in momenti di difficoltà.

LA SCIMMIA
Anni della Scimmia: 1908-1920-1932-1944-1956-1968-1980-1992-2004-2016

Le persone nate nell’anno della Scimmia sono caratterizzate da un buon senso dell’umorismo, la vitalità e intelligenza; sono versatili e percettive, di mentalità aperta, sicure e sveglie.

IL GALLO
Anni del Gallo: 1909-1921-1933-1945-1957-1969-1981-1993-2005-2017

I nati nell’anno del Gallo hanno elevata autostima e rispetto di sé. Sono onesti, sensibili alle circostanze, flessibili, amichevoli con gli altri; sono persone con cui è facile andare d’accordo.

IL CANE
Anni del Cane: 1910-1922-1934-1946-1958-1970-1982-1994-2006-2018

In generale, coloro che sono nati nell’anno del Cane sono persone giuste, fedeli, generose e cordiali.

IL MAIALE
Anni del Maiale: 1911-1923-1935-1947-1959-1971-1983-1995-2007-2019

I nati nell’anno del Maiale sono coraggiosi, onesti, risoluti e fortunati, ma anche abili a farsi incoraggiare degli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.