| Non categorizzato

Ricostruire la fiducia nei viaggi internazionali

"Anti-epidemic, the Association is in Action”

Si è tenuta il 22 luglio la settima puntata del 2021 del programma in diretta online “Anti-epidemic, the Association is in Action”, con il tema “Ricostruire la fiducia nei viaggi internazionali”.

In questa occasione sono stati invitati i rappresentanti dell’Hong Kong Tourism Board, della Korea National Tourism Administration, della Cathay Pacific Airways, e del nostro Istituto Italo Cinese per contribuire con la nostra esperienza.
Insieme, abbiamo discusso e condiviso le rispettive situazioni attuali in base ai diversi settori di interesse per avere uno sguardo completo sulla situazione ed esplorare insieme le possibilità di ripresa del turismo internazionale durante e dopo l’epidemia.
Siamo lieti di ricondivere l’articolo sulla diretta pubblicato sull’account WeChat ufficiale del CCOIC CCC Business Convention and Exhibition Industry Committee, di cui lasciamo link in basso.

 

L’attualità e l’interesse dell’argomento trattato sono stati confermati dalla grande partecipazione alla diretta da parte del pubblico internazionale.
Per l’occasione, i rappresentanti dell’Hong Kong Tourism Board ci hanno raccontato dell’attuale situazione dell’epidemia a Hong Kong, dove per molti giorni consecutivi non sono stati registrati nuovi casi locali. Sono stati presentati i provvedimenti presi dopo aver redatto un programma per certificare le misure sanitarie e antiepidemiche nei luoghi legati al turismo e l’accoglienza. Grazie a tali misure, i luoghi certificati vengono esaminati e verificati da personale dedicato e ispezionati di volta in volta, in modo che i viaggiatori possano godere con tranquillità tutte le fasi del soggiorno, del viaggio, dei ristoranti, dello shopping e delle attività legate al tempo libero, in tutta sicurezza. Inoltre, Hong Kong ha studiato una serie di prodotti innovativi e una varietà di piani di ospitalità per aiutare l’industria fieristica a riprendersi dopo l’apertura del confine. L’anno prossimo è anche il 25° anniversario del ritorno di Hong Kong alla Cina e si spera che i viaggi, le mostre e gli eventi possano riprendere al più presto per vivere a pieno questo importante momento storico.
Cathay Pacific, anch’essa di Hong Kong, ha condiviso con noi varie misure adottate per rassicurare i passeggeri e invogliarli a viaggiare. Tra queste vi sono condizioni di modifiche e rimborso più flessibili, disinfezione a bordo, adeguamenti dei processi di servizio e passaporti sanitari elettronici in fase di sviluppo. Inoltre, Cathay Pacific offre a tutti i passeggeri un’assicurazione di viaggio gratuita per il COVID-19 che fornisce protezione ai passeggeri per le spese mediche legate al COVID-19. Siamo lieti di constatare delle nuove ed efficaci precauzioni e strategie adottate dalle compagnie aeree per la prevenzione e il controllo dell’epidemia. Ci auguriamo inoltre che più compagnie assicurative cinesi possano partecipare attivamente allo studio dei piani di apertura del turismo in entrata e in uscita, fornire una varietà di prodotti, e garantire l’apertura del turismo in entrata e in uscita.
Dopo lo scoppio della pandemia da COVID-19, anche l’industria del turismo della Corea del Sud è stata duramente colpita. La Korea National Tourism Administration è uno dei primi uffici turistici stranieri a riprendere il lavoro e la produzione dopo l’emergenza sanitaria. Sono state presentate una serie di attività online per promuovere le risorse turistiche della Corea del Sud. È stato anche implementato un sistema di certificazione per la prevenzione delle epidemie e per garantire che operanti nel settore dei viaggi possano avere delle tutele. L’augurio è che Cina e Corea del Sud possano diventare progetti pilota per studiare programmi di liberalizzazione del turismo in entrata e in uscita e contribuire attivamente alla standardizzazione dei servizi di viaggio internazionali in entrata e in uscita nell’ambito dell’epidemia.

 

L’unica ospite internazionale in questa discussione è Maria Rosa Azzolina, Direttore dell’Istituto Italo Cinese di Milano, che nel suo intervento ha appositamente trasmesso un video di presentazione delle Olimpiadi Invernali in Cina nel 2022 e delle Olimpiadi Invernali che si terranno in Italia, a Milano e Cortina, nel 2026. L’intervento ha celebrato la tradizionale amicizia tra Italia e Cina, accompagnato dalla speranza e la voglia di rafforzare gli scambi culturali, turistici e sportivi tra i due Paesi.

Dall’inizio del 2021, il Business Convention and Exhibition Industry Committee della Camera di Commercio Internazionale in Cina ha organizzato diversi seminari sui viaggi sicuri internazionali in risposta alle esigenze dei membri di vari settori, associazioni e imprese di tutto il Paese. La gestione dell’ingresso in Cina è cambiata, sono state aggiunte molte clausole di prevenzione delle epidemie, è stata aumentata la complessità del processo e molte clausole di ingresso e uscita stanno cambiando costantemente in base al mutare della situazione epidemica, che ha aumentato la variabilità e l’instabilità dei viaggi sia in entrata che in uscita.
Come prevenire e controllare la situazione epidemica dei passeggeri in entrata e in uscita con la crescente frequenza dei viaggi transnazionali? Come garantire la sicurezza dei viaggi per la salute dei passeggeri e dei residenti? Come migliorare la comodità, il comfort e la sicurezza della gestione della prevenzione dell’epidemia in entrata e in uscita, partendo dall’aeroporto per garantire che i viaggiatori possano vivere anche quel momento a pieno usufruendo di bar, ristoranti e delle possibilità di shopping? Come creare degli ambienti di viaggio sicuri per prevenire la diffusione di epidemie e organizzare al meglio i collegamenti e i servizi necessari ai viaggiatori? Come coltivare la consapevolezza e intervenire sulle abitudini dei viaggiatori in materia di prevenzione e sicurezza delle epidemie? Come fornire ai viaggiatori i migliori prodotti assicurativi per farli viaggiare in sicurezza e come coordinare i visti di ingresso e uscita di vari paesi? Si può ad esempio sviluppare un meccanismo internazionale di riconoscimento reciproco dei codici sanitari sotto forma di codici QR univoci. Come garantire la salute e la prevenzione all’interno delle città e stabilire dei rapporti di cooperazione tra agenzie di ispezione doganale, compagnie aeree e agenzie di gestione aeroportuale, hotel e agenzie di viaggio? Questi sono solo parte dei problemi legati all’epidemia. La chiave per stimolare la prossima ripresa del turismo è trovare un modo per coordinare le varie parti coinvolte, individuare canali di comunicazione efficaci e integrare professionisti dell’industria dei viaggi e del turismo a contribuire con la loro esperienza in tali dinamiche internazionali.
Si attende quindi con impazienza la partecipazione attiva dei responsabili di paesi, città, uffici del turismo, uffici congressuali, compagnie aeree, hotel internazionali, centri congressi, associazioni, camere di commercio, attività espositive e scambi internazionali che desiderano partecipare alla ricerca sul piano di apertura del turismo in entrata e in uscita. Lo scopo di tale ricerca è di lavorare insieme per la Cina, per tutti i paesi e le città amici e per ripristinare viaggi e turismo internazionali in tutta sicurezza.

Clicca qui per leggere l’articolo originale: https://mp.weixin.qq.com/s/LZVjDsGUtVGifJAOnSHDlQ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *