| News

Aggiornamento sulle regole di ingresso in Cina dall’Italia

Riportiamo la seguente comunicazione diffusa dall’Ambasciata della Repubblica Cinese a Roma, relativamente alle modalità di ingresso in Cina da parte dei viaggiatori provenienti dall’Italia:

(Fonte: qui)

Aggiornamento relativo alla richiesta del codice sanitario da parte di passeggeri in partenza dall’Italia per la Cina (aggiornato il 13 novembre 2022)

Al fine di favorire il rilascio del codice sanitario per i passeggeri che si recano in Cina, a partire dalla giornata odierna l’Ambasciata e i Consolati Cinesi in Italia dispongono i seguenti aggiornamenti relativi ai requisiti per la richiesta del codice sanitario:

1. Requisiti relativi al test

①Tutti i passeggeri in partenza per la Cina devono effettuare un tampone molecolare entro 48 ore prima dell’imbarco per richiedere il codice sanitario con il referto con l’esito negativo (ad esempio: se la partenza del volo diretto per la Cina è prevista mercoledì alle ore 16.30 di pomeriggio, il tampone molecolare deve essere effettuato a partire dalle ore 16.30 del lunedì pomeriggio);

②L’Ambasciata e i Consolati Cinesi non richiedono che il test debba essere effettuato presso strutture designate. Possono essere accettati tutti i referti dei test effettuati presso strutture riconosciute dal governo italiano;

③I referti devono indicare il nome, l’indirizzo e i contatti della struttura nella quale si è effettuato il test, la data e l’orario di prelievo, il nome e cognome, la data di nascita e il numero del documento del passeggero. La modalità del test deve essere quella di rilevamento RT-PCR.

2. Documenti da caricare

①Un referto di tampone molecolare con l’esito negativo entro 48 ore prima dell’imbarco del volo per la Cina;

②Passaporto, permesso di soggiorno, visto, itinerario del volo, ecc.

3. Itinerario di viaggio per la Cina

I passeggeri in partenza dall’Italia per la Cina possono partire con un volo diretto oppure effettuare lo scalo in un terzo paese, non ci sono limitazioni sulla tratta né sul numero di scali. In caso di scalo, il passeggero può scegliere se effettuare il tampone molecolare nel paese di partenza o nel paese di scalo, purché il test sia effettuato entro 48 ore dall’imbarco del volo finale diretto verso la Cina. Non sono più richiesti un secondo tampone e una seconda richiesta del codice sanitario.

4. Sono annullate le richieste particolari nei confronti dei passeggeri con precedente infezione da Covid-19, dei passeggeri a stretto contatto con contagiati, dei passeggeri che avvertono sintomi sospetti o il cui risultato del test non è chiaro.

Per i passeggeri sopra indicati i requisiti per il codice sanitario sono gli stessi come quelli per i passeggeri normali, cioè devono richiedere il codice sanitario presentando un referto del tampone molecolare con l’esito negativo effettuato entro 48 ore prima della partenza.

5. A tutti i passeggeri in viaggio per la Cina è vivamente consigliato effettuare un monitoraggio dello stato di salute prima della partenza, e di rafforzare l’auto-protezione prima e durante il viaggio. I passeggeri da un paese terzo che effettuano uno scalo in Italia prima di recarsi in Cina, in linea di principio, devono essere in possesso di un valido permesso (ad esempio di visto) per ritornare nel paese di partenza, in modo da evitare di rimanere bloccati nel paese di scalo in caso di contagio.

In caso di discrepanze tra il presente avviso e quelli precedenti, a far fede è il presente avviso.

Nota bene

1. Per i cittadini cinesi è necessario accedere su WeChat al Mini-Program per richiedere il codice sanitario, mentre i cittadini non cinesi possono accedere al sistema di dichiarazione sanitaria (https://hrhk.cs.mfa.gov.cn/H5/) tramite computer o smartphone. Dopo essersi registrati, è necessario inserire le informazioni necessarie e caricare il referto per inoltrare la richiesta.

2. I funzionari dell’Ambasciata e dei Consolati controlleranno per tempo le richieste di codice sanitario, pertanto in assenza di particolari urgenze si prega di evitare di inviare solleciti via telefonate, al fine di non ritardare il lavoro di controllo.

 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.