Relatori dell’evento

Claudia Rotondi è Professoressa di Economia dello Sviluppo all’Università Cattolica di Milano dove insegna nella Facoltà di Scienze politiche e sociali “Strategie e Politiche di sviluppo” e “Storia e Geoeconomia: lo sviluppo economico della Cina”. I suoi interessi di ricerca si incentrano soprattutto sull’economia delle istituzioni, in una prospettiva che valorizza la storia del pensiero economico. Con questa metodologia ha analizzato il ruolo del liberalismo nelle politiche economiche; l’economia sociale di mercato; il contributo degli economisti alle istituzioni; la circolazione delle idee economiche; la nascita di “scuole” economiche. Dal 1991 è membro del Cranec, Centro di Ricerche in Analisi economica dell’Università Cattolica ed è parte del suo Comitato Scientifico.

Filippo Fasulo è coordinatore scientifico del Centro Studi per l’Impresa della Fondazione Italia Cina (CeSIF) e Research Fellow dell’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI). I suoi principali interessi di studio riguardano l’evoluzione politica ed economica della Cina in ambito domestico e internazionale. Nel 2014 ha ottenuto il titolo di Dottore di Ricerca presso la Scuola di Dottorato in Istituzioni e Politiche dell’Università Cattolica del Sacro Cuore con un tesi sul concetto di potere nella politica cinese premiata con il Premio di Laurea Cesare Bonacossa conferito dall’Università degli Studi di Pavia. Nel 2012 ha conseguito un Msc in China in Comparative Perspective presso la London School of Economics and Political Science. Inoltre è Segretario Accademico della Classe di Studi sull’Estremo Oriente dell’Accademia Ambrosiana e Membro del Comitato di Redazione di Mondo Cinese. Dal 2014 è componente del Consiglio d’Amministrazione dell’Istituto per la Scienza dell’Amministrazione Pubblica (ISAP).

Giulio Saitta e’ un senior banker attivo nel settore del corporate banking. Per China Construction Bank, seconda banca al mondo per dimensione degli attivi, si occupa di gestire e sviluppare relazioni con grandi italiane. Il suo ruolo comprende anche la gestione delle relazioni con altre banche e istituzioni finanziarie, advisor e reti aziendali. Prima di approdare in CCB, ha lavorato 12 anni in Intesa Sanpaolo, nella divisione Corporate & Investment Banking, occupandosi di credito e di business origination con primarie aziende italiane e multinazionali, sia in Italia sia all’estero. E’ una persona curiosa, un attivo networker e appassionato dai trend di innovazione che riguardano il mondo della finanza e del business.

Giuseppina Merchionne, sinologa e docente di lingua cinese dell’Università Cattolica di Milano, autrice di diversi saggi sulla civiltà della Cina e sulla condizione della diaspora cinese in Italia, da molti anni si occupa dei rapporti culturali tra i due paesi , curando gli interscambi in ambito accademico ed educativo, con particolare rilievo nel campo dell’arte e del restauro. Per le sue numerose attività di promozione culturale è stata di recente nominata dal Culture Committee of EU-CHINA Commission direttrice dell‘ ” Italy-China ‘The Belt and Road Exchange and Cooperation Center’ “, con sede a Bruxelles, Beijing e Milano.

Stefano Devecchi Bellini è laureato in Economia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha maturato esperienze in Pubblicità, Marketing e Private Banking (in Italia e all’estero) negli anni 2000-2010. Dal 2010 è investitore e imprenditore di prima generazione in società italiane ed estere operanti in settori quali l’arte, l’agroalimentare e il digitale. In alcune di queste è consigliere di amministrazione. Nel 2013 fonda la società cinese Gamos Group International Trading in cui opera come Vice Presidente Esecutivo. Ha scoperto la Cina per cultura, viaggi, amicizia e solo successivamente per lavoro. Partecipa a convegni e scrive articoli su temi riguardanti le imprese di famiglia e i processi di internazionalizzazione. Costituisce nel 2015 in Cina a Shanghai il capitolo Associazione degli ex-Alunni dell’Università Cattolica.

Valtero Canepa vive e lavora a Shanghai, dove è General Manager di un importante gruppo farmaceutico italiano. Fin dalla sua giovinezza, venendo da una famiglia di agricoltori, ha coltivato un amore profondo per la terra, le piante e gli animali. Negli anni ha sviluppato un interesse per la cucina e il cibo di qualità, e verso la fine degli anni ‘80 è entrato a far parte del movimento “Slow Food”. Nel 2014 ha fondato lo “Slow Food Central Shanghai Convivium”, con l’obiettivo di fornire un contributo alla crescita e alla diffusione di maggiore attenzione verso cibo “buono, sano e giusto” in Cina. Attualmente collabora con altri volontari nel supportare famiglie di agricoltori, creando un collegamento diretto con i consumatori e diffondendo l’educazione alimentare nelle scuole. Valtero Canepa è anche membro del Comitato Scientifico dello “Slow Food Greater China” e collabora a progetti su scala nazionale, come quello dei “1000 villaggi Slow Food”, che punta a sostenere i giovani a non abbandonare i loro villaggi e fattorie.

MODERATORE DEL DIBATTITO

Marco Bonaglia è laureato in Scienze Politiche e Sociali presso l’Università Cattolica di Milano con una tesi dal titolo “Gli Investimenti cinesi in Europa: alla ricerca di asset strategici”. Nel 2016 ha fondato il sito web “Vivereliquido.it”, spazio virtuale in cui cerca di descrivere il cambiamento in atto nel sistema internazionale, la crescita cinese e il ruolo centrale delle città. Collabora con la testata online “Il Caffè Geopolitico”. I suoi principali interessi sono le relazioni sino-europee, gli FDI cinesi in Europa e il Regionalismo asiatico. Ha lavorato presso la Sede di Bruxelles del Parlamento Europeo, il Settore Relazioni Internazionali del Comune di Milano e la Fondazione Italia Cina, mentre collabora attualmente con l’Istituto Italo Cinese.