China Society for Human Rights Studies e Istituto Italo Cinese

Il giorno 11 giugno 2018 è avvenuto un importante incontro fra i vertici delle due Istituzioni, China Society for Human Rights Studies e Istituto Italo Cinese, a Palazzo Clerici.

Da parte della CSHRS erano presenti:

  • H.E. Qiangba Puncog (Presidente)
  • Shen Yongxiang
  • Wu Leifen
  • Qi Yanping
  • Zhang Zufeng
  • Xiang Yang

Da parte dell’IIC erano presenti:

  • Mario Boselli (presidente)
  • Alcide Luini (vice presidente e tesoriere)
  • Maria Rosa Azzolina (Direttore)

Hanno preso parte inoltre Song Xuefeng, Console Generale della Repubblica Popolare Cinese Guan Haibo, Console per la Scienza, Tecnica, Istruzione e Cultura.

Il Presidente Boselli ha dato un caloroso, cordiale benvenuto a Milano alla delegazione ed ha illustrato le caratteristiche e le finalità dell’Istituto Italo Cinese:

Risale al 17 marzo 1971 la costituzione dell’Istituto Italo Cinese (IIC) per gli scambi economici e culturali per volontà del Presidente Vittorino Colombo, dalla necessità di integrare la normale attività diplomatica con un’azione specifica per la promozione dei rapporti tra i due paesi.

Colombo credette profondamente alla missione che gli era stata affidata, fondando l’Istituto Italo Cinese e rilanciando il ruolo della Camera di Commercio, aprendo così una breccia nel “muro di bambù” che teneva separata la Cina dal resto del mondo.

Dopo la scomparsa del Presidente (4 giugno 1996), l’Istituto è diventato Istituto Vittorino Colombo per lo sviluppo delle relazioni culturali, economiche e politiche con la Repubblica Popolare Cinese, brevemente indicato come Istituto Italo Cinese.

Da sempre, l’Istituto mira a sviluppare le relazioni culturali, economiche e politiche con la Repubblica Popolare Cinese, impegno politico e operativo mantenuto con molteplici iniziative e intensi rapporti di collaborazione tra i due Popoli e le due Nazioni, ma attuato anche grazie alla realizzazione di gemellaggi, viaggi e manifestazioni culturali e molte altre iniziative di contatto tra Italia e Cina.

 

Il Presidente Qiangba Puncog ha ringraziato per l’accoglienza ed a parlato dell’attività della CSHRS.

La China Society for Human Rights Studies (CSHRS) è un’organizzazione accademica nazionale nel campo dei diritti umani in Cina. È membro della Conferenza delle Organizzazioni Non Governative nelle Nazioni Unite, che ha un particolare ruolo consultivo con il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite. Fa parte dell’Elenco Mondiale delle Ricerche sui Diritti Umani e delle Istituzioni di Formazione raggruppato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura.

La China Society for Human Rights Studies venne fondata nel marzo del 1993, con lo scopo di studiare le teorie e la storia e il ruolo dei diritti umani in Cina e nei paesi stranieri, divulgare e diffondere la conoscenza dei diritti umani, impegnarsi in scambi e nella cooperazione internazionale e promuovere un sano sviluppo della causa per i diritti umani in Cina e in tutto il mondo.

La CSHRS è governata dal Consiglio Nazionale. Il consiglio si riunisce ogni 5 anni e comprende 177 membri. L’attuale Presidente è Mr. Qiangba Puncog e i Vicepresidenti sono Mr. Xu Xianming, Mr. Li Junru, Mr. Shen Yongxiang e Mr. Fu Zitang. Mr. Lu Guangjin ricopre il ruolo di Segretario Generale.

La CSHRS è attiva nella ricerca e nella creazione del dibattito sui diritti umani. Guida la ricerca in importanti, strategiche e potenziali questioni, convocando seminari sul tema dei diritti umani, conducendo indagini sullo status dei diritti umani della Cina, analizzando i principali argomenti sui diritti umani nel programma Marxista, stabilendo argomenti di ricerca sui diritti umani e ponendo in analisi vari resoconti per lo sviluppo dei diritti umani della Cina.

È seguito un interessante scambio di opinioni, oltre che fra i presidenti, fra i membri delle due delegazioni che ha consentito di verificare la completa identità di vedute sui temi oggetto dell’attività delle due Istituzioni.

L’IIC ha dichiarato la propria disponibilità a essere l’interlocutore dell’CSHRS in Italia anche grazie al ruolo che svolgerà al riguardo il Console Generale Song Xuefeng, per la realizzazione di progetti di comune interesse.

Lo storico ruolo svolto ad alto livello dal presidente Qiang Puncog e la lunga, qualificata presenza in Cina iniziata nel 1978 del presidente Mario Boselli, hanno consentito di constatare un clima di amicizia e collaborazione fra i due Paesi nella convinzione che l’incontro di oggi vada nel senso di una ulteriore rafforzamento di tali sentimenti.

Istituto Italo Cinese_Il Giorno_23 Giugno 2018