Collaborazione e Supporto Stretto Italia Cina

L’istituto Italo Cinese conferma l’impegno e il supporto reciproci tra Italia e Cina, sottolineando anche in questo periodo certo non facile per tutti noi che la collaborazione e la vicinanza rappresentano valori universali cui tutti dobbiamo fare sempre costante riferimento.

Desideriamo quindi condividere con voi questo messaggio indirizzato al Cav. Mario Boselli da Li Mingyuan, Co-president of United Cities and Local Governments, Sindaco del Xi’an Municipal Government

Link al testo della lettera

Mario Boselli a SkyTG24 in occasione della conclusione della Milano Fashion week

A Sky TG 24 del 24 febbraio 2020 si traggono le conclusioni della Milano Fashion Week. Una edizione caratterizzata dall’emergenza Coronavirus.Mario Boselli, intervistato, offre un interessante punto di vista sul futuro del sistema moda Italia.#fashion #madeinitaly #produzione #retail

Capodanno Cinese a Milano diventa occasione di solidarietà

Era prevista per domenica 2 febbraio la tradizionale celebrazione del Capodanno Cinese a Milano con l’emozionante sfilata del dragone come protagonista.

L’Istituto Italo Cinese anche per il 2020 ha collaborato nell’organizzazione della ricorrenza insieme alla Comunità Cinese di Milano.

In segno di solidarietà e rispetto verso i connazionali in Cina che stanno affrontando l’emergenza per il coronavirus e i tanti lutti, ieri 26 gennaio 2020 il coordinamento delle associazioni cinesi a Milano ha annunciato, con un comunicato alla stampa e alla città di Milano, di aver sospeso i preparativi e le celebrazioni.

Una decisione che ci sentiamo certamente di appoggiare e che mette però subito in moto una risposta attiva e positiva.

Non è tempo di festa, bensì è il tempo per la solidarietà e l’impegno verso la Cina e in particolare l’area di Wuhan a cui saranno devoluti i fondi raccolti per l’organizzazione della celebrazione del Capodanno.

Un modo molto concreto e pragmatico saranno inviate in Cina scorte di mascherine, guanti e materiale sanitario utile.

L’Istituto Italo Cinese, così come il coordinamento delle associazioni cinesi è certo che gli amici milanesi e cino-milanesi comprenderanno la decisione e si stringeranno attorno alle comunità in Cina.

ITALIA-CINA, FRANCESCHINI: DATI TURISMO IN FORTE CRESCITA

Il Ministro per i beni e per le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, e il Ministro della Cultura e del Turismo della Repubblica Popolare Cinese, Luo Shugang, hanno inaugurato oggi l’anno della cultura e del turismo Italia Cina intervenendo all’apertura del Forum “La cooperazione internazionale nel settore turistico e culturale tra Italia e Cina: nuove prospettive” presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma.

La cerimonia di apertura è stata preceduta da un incontro bilaterale al Collegio Romano, sede del MiBACT, dove i due ministri hanno avuto l’occasione di scambiarsi il reciproco impegno a un’intensificazione dei rapporti culturali tra i due Paesi e a una attiva collaborazione nello sviluppo dei rispettivi settori turistici.
Nel corso del colloquio è stato espresso pieno accordo sul programma degli scambi culturali, che nei prossimi mesi vedono la realizzazione di una mostra dedicata a Leonardo da Vinci al museo provinciale dello Sichuan a Chengdu, un’esposizione dedicata alla scultura antica promossa al Museo Nazionale della Cina di Pechino dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli e, sempre a Pechino, una mostra per celebrare i cinquant’anni del Comando Tutela Patrimonio Culturale, mentre alla Reggia di Caserta si terrà una mostra sui guerrieri di terracotta del mausoleo di Quinshiguandi di Wi’an.
“Ci sono grandi aspettative per quest’anno –  ha dichiarato il Ministro Franceschini – al quale stiamo lavorando insieme con grande entusiasmo. Sarà un anno speciale che rafforzerà ancora di più i legami tra Italia e Cina, due superpotenze culturali eredi di civiltà millenarie accomunate da una visione di lunga durata. Il programma delle iniziative, aperto oggi dal Forum, è intenso e prelude a una collaborazione nella cultura e nel turismo che va oltre il 2020, toccando tutti i settori, dalle mostre, al cinema con le coproduzioni, dalla lirica al teatro. Per questo sottoscriveremo un nuovo protocollo d’intesa mirato a una collaborazione più strutturale e lavoreremo per fare conoscere ai rispettivi cittadini i luoghi meno noti dei reciproci patrimoni turistici e culturali. Gli scambi bilaterali Italia Cina – ha concluso il Ministro – possono portare infine a decisioni e posizioni comuni importanti per sensibilizzare la comunità internazionale sulla lotta al traffico di opere d’arte e sulla necessità della cooperazione nella tutela del patrimonio culturale minacciato da guerre, terrorismo, cataclismi e mutamento climatico”. 
È stata espressa inoltre soddisfazione per la forte crescita dei flussi turistici in Italia provenienti dalla Cina, che nel 2019 hanno registrato secondo i dati Istat elaborati da Enit un +16% degli arrivi aeroportuali con soggiorni prevalentemente dalle 9 alle 13 notti per 2 o 3 persone, un aumento in linea con l’incremento dei viaggiatori, che nel 2018 è cresciuto del +15,5% rispetto al 2017.
A questo proposito il Sottosegretario di Stato del MiBACT, Lorenza Bonaccorsi, ha osservato nel corso del panel di apertura del Forum nella Sala Petrassi dell’Auditorium che “L’Italia rappresenta la meta preferita dei visitatori cinesi e primeggia in Europa superando Francia, Germania e Spagna. Alla vacanza culturale in Italia i turisti cinesi hanno destinato 353 milioni di euro, il 56,8% della spesa totale. Una buona notizia arriva proprio in questi giorni dal potenziamento delle rotte tra Italia e Cina, che saranno triplicate passando da 56 frequenze settimanale a 108 con decorrenza immediata”.

Video

“THE GENIUS OF LEONARDO DA VINCI” A HONG KONG

“The genius of Leonardo da Vinci”. Inspiring art, science and technology from Renaissance to present days – organizzata dall’Istituto Italo Cinese dal 19 settembre al 15 dicembre 2019 nella City University Art Gallery and Museum di Hong Kong.

Per tre mesi dodici fogli originali del Codice Atlantico, cinque modelli di macchine e il dipinto “La Vergine delle Rocce” di Vespino, provenienti dalla Pinacoteca Ambrosiana di Milano, saranno esposti per la prima volta nella Regione amministrativa speciale della Repubblica Popolare Cinese per celebrare due eventi importanti: i 25 anni della City University e i 500 anni dalla morte del genio del Rinascimento.

2019 Anno del Maiale

Leggenda narra che prima che Budda lasciasse la sua terra, convocò tutti gli animali. Ma si presentarono solo in 12. Il primo fu il Topo, seguito da Bue, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Capra, Scimmia, Gallo, Cane e Maiale. Come ringraziamento per la loro fedeltà, i nomi dei dodici animali furono dati agli anni del calendario cinese. E cosa più importante, le loro anime avrebbero vissuto nei cuori di coloro nati in quegli anni. Nell’antica cosmologia cinese, l’Universo e tutto ciò che lo circonda è composto da cinque materie prime associate ai segni degli animali: Metallo, Legno, Acqua, Fuoco e Terra. Ogni elemento è associato anche a un colore. Il 2019 è l’anno del Maiale.

MAIALE
Nati nel: 1923, 1935, 1947, 1959, 1971, 1983, 1995, 2007, 2019, 2031

Il capodanno Cinese 2019 annuncia con il Maiale la fine del ciclo degli animali dell’astrologia Cinese durato 12 anni. Questa è l’occasione perfetta per fare un’analisi più approfondita degli anni passati e mettere da parte l’energia necessaria prima del nuovo ciclo che inizia il 25 gennaio 2020 con l’anno del Topo associato all’elemento del Metallo. Qualsiasi attività relativa al commercio e all’industria sarà particolarmente favorita, così come attività intellettuali collegate alla scrittura. Le relazioni sul posto di lavoro saranno tolleranti e costruttive. Attività dal punto di vista sociale, feste e riunioni di famiglia quest’anno saranno numerose, e l’atmosfera calda dell’anno del Maiale farà si che sia ancora più facile creare nuove amicizie. La famiglia sarà al centro dell’attenzione, quindi sarà l’anno giusto per sposarsi o avere un bambino. La fortuna accompagna la maggior parte delle persone nate sotto i 12 segni dello zodiaco cinese, non solo i favoriti.

Le persone nate nell’anno del Maiale sono simpatiche, oneste, responsabili, indipendenti e ottimiste. Sono amici fedeli, lavoratori diligenti e colleghi perfezionisti, ma anche amanti passionali, premurosi e seducenti. Tolleranti e riconosciuti dagli amici per la loro gentilezza, le persone nate sotto il segno del Maiale mostrano sempre la loro generosità e sopportano gli errori degli altri, e ciò gli aiuta a mantenere relazioni armoniose. Il loro buon cuore può renderli un po’ naïve, e le persone a volte approfittano della loro credulità. Dei buoni lavori per coloro nati sotto il segno del Maiale sono: broker, estetista, antiquario, esploratore, avvocato, pasticcere, spia, insegnante, artista, regista, comico, musicista, stilista, influencer, trend setter.

Personaggi famosi nati nell’anno del Maiale

Il Ministro spagnolo degli Affari Esteri, dell’Unione Europea e della Cooperazione, Joseph Borrell Fontelles; il Presidente della Banca Centrale Europea, l’italiano Mario Draghi; l’attrice francese Charlotte Gainsbourg; il Vicepresidente della Commissione Europea per Lavoro, Crescita Investimenti e Competitività, Jyrki Katainen; lo scrittore Stephen King; il Ministro francese per Europa e Affari Esteri, Jean-Yves Le Drian; l’attore Ewan McGregor, l’imprenditore e ingegnere Elon Musk; la politica Hillary Rodham Clinton; il Vice Primo Ministro Lussemburghese, Ministro dell’Economia e della Salute, Etienne Schneider; l’attore e politico Arnold Schwartzenegger.

La prospettiva del nuovo anno

La fortuna sarà alla vostra portata e tutto quello che vorrete intraprendere o sviluppare sarà un successo. Sia che siate single o in coppia, durante questo fortunato periodo vi aspetta un amore fantastico. Per quanto riguarda il denaro la fortuna sarà eccellente, e potrete ricevere un bonus sullo stipendio, un’eredità o una donazione, e investimenti di anni passati saranno redditizi. Le vostre attività sociali aumenteranno e farete molte nuove amicizie. Godetevi le feste e i piaceri che vi si presenteranno durante l’anno, ma fate attenzione al vostro stile di vita per rimanere in salute.

Clicca qui e scopri qual è l’oroscopo 2019 per tutti gli altri segni.

2018 Anno del Cane

La leggenda narra che prima che Lord Buddha lasciasse questa Terra, chiamò a sé tutti gli animali. Solo 12 giunsero. Il primo fu il Topo, seguito da Bue, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Capra, Scimmia, Gallo, Cane e Maiale. Per apprezzare la loro fedeltà, i nomi di questi 12 animali furono dati agli anni del calendario cinese. Ma ancora più importante, alle loro anime venne permesso di vivere nei cuori di coloro nati negli anni corrispondenti.

Nell’antica cosmologia cinese, l’Universo e tutto ciò che è contenuto in esso sono composti di cinque elementi basici (Metallo, Legno, Acqua, Fuoco e Terra), associati a ciascun segno animale. Il 2018 è l’anno del Cane, che ricorre una volta ogni 60 anni.

CANE
Nati nel: 1922, 1934, 1946, 1958, 1970, 1982, 1994, 2006, 2018, 2030

Il Capodanno cinese 2018 segna l’inizio del rinnovamento del ciclo astrale per i nati sotto il segno del Cani. Con la tua natura amichevole e la tua capacità di desiderare il bene per tutti, sarai rapidamente in grado di trasformare le situazioni difficili a modo tuo. La tua attività sta andando bene nel 2018 e puoi aspettarti di avere successo in un concorso o in un esame che hai preparato per molto tempo. Abbraccia nuove opportunità e non aver paura di avventurarti in territori inesplorati, ma non intraprendere progetti utopici o non ti impegnare in sforzi che vanno ben oltre il tuo campo di specializzazione. Scegli percorsi professionali in cui la tua esperienza e le tue abilità siano di primaria importanza. Rimani ottimista e mantieni una visione positiva dell’amore e delle relazioni. I single potrebbero incontrare l’altra metà, mentre i Cani già in una relazione fiorente possono aspettarsi che i legami della loro coppia crescano ancora più forti.

Clicca qui e scopri qual è l’oroscopo 2018 per tutti gli altri segni.

Se invece vuoi rivivere alcuni momenti dei festeggiamenti del Capodanno, clicca qui e guarda il video.